Regolamento Stralivigno

REGOLAMENTO STRALIVIGNO

Art. 1 – ORGANIZZAZIONE

La Stralivigno è una gara Trail Running, organizzata da APT LIVIGNO in collaborazione con lo SPORTING CLUB LIVIGNO – Settore MARATHON CLUB ALTA QUOTA LIVIGNO, che si terrà a Livigno (SO) Sabato 20 Luglio 2019.

Art.2 – ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO

La partecipazione alla Stralivigno comporta da parte dei concorrenti iscritti l’accettazione in tutte le sue parti e senza riserve del presente regolamento. Con l’iscrizione ogni concorrente si impegna a rispettare questo regolamento e libera gli organizzatori da ogni responsabilità civile o penale per qualsiasi eventuale incidente o accidente, per danni a persone o cose a lui derivati o da sé causati, che possano verificarsi durante la manifestazione denominata ”Stralivigno”. La gara si svolgerà in conformità al presente regolamento, alle eventuali modifiche ed agli avvisi che saranno pubblicati nel sito web.

Art. 3 – INFORMAZIONI GENERALI

La Stralivigno, corsa a piedi di circa 21km, si snoda attraverso sentieri, strade bianche e asfaltate della valle di Livigno e si effettuerà con qualsiasi condizione atmosferica (salvo i casi previsti dall’art. 12). La partenza della Stralivigno è prevista a Livigno alle ore 16:00 con un tempo massimo di 4 ore. Partenza e arrivo saranno allestiti c/o Aquagranda (via Rasia). La planimetria ed altimetria del percorso potranno essere visionate sul sito internet www.stralivigno.it.

Art. 4 – REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

Possono partecipare:

1. Atlete/i italiani e stranieri tesserate/i  per  Società regolarmente affiliate alla FIDAL per l’anno 2019 ed appartenenti alle categorie:
– Promesse
– Seniores
– Master

2. Atlete/i italiani e stranieri tesserate/i per la Società di Ente di Promozione Sportiva (disciplina Atletica Leggera) che hanno sottoscritto la convenzione con la FIDAL, solo se  in possesso di RUNCARD-EPS in corso di validità (data di validità non scaduta). Sulla Tessera dell’Ente dovrà essere chiaramente indicato Atletica leggera e anno 2019.
N.B. Dovranno presentare in originale il certificato medico di idoneità agonistica riportante la dicitura “Atletica Leggera”, di cui sarà consegnata una copia agli organizzatori. Queste/i atlete/i  verranno inseriti regolarmente nella classifica della gara , ma non potranno godere di rimborsi, bonus e accedere ai montepremi in denaro e/o generici buoni valore.

3. Possessori di RUNCARD o MOUNTAIN E TRAIL RUNCARD. Possono partecipare cittadini italiani e stranieri residenti in Italialimitatamente alle persone di età da 20 anni (1999) in poi, non tesserati per una Società affiliata alla FIDAL né per una Società straniera di Atletica Leggera affiliata alla IAAF, né per una Società affiliata (disciplina Atletica Leggera) ad un Ente di Promozione Sportiva in possesso di RUNCARD in corso di validità (data non scaduta) rilasciata direttamente dalla FIDAL ([email protected]).
N.B. La tessera RUNCARD è rinnovabile. Sulla tessera RUNCARD è riportata la scadenza della stessa. Se il giorno della Manifestazione, durante il controllo della tessera, viene rilevato che la stessa è scaduta, l’atleta NON può partecipare, salvo presentazione di ricevuta dell’avvenuto rinnovo online.
La loro partecipazione è comunque subordinata alla presentazione di un certificato medico di idoneità per Atletica Leggera valido in Italia che andrà esibito in originale agli Organizzatori. Una copia del certificato medico andrà consegnata per essere conservata agli atti della Società Organizzatrice di ciascuna manifestazione alla quale l’atleta in possesso di RUNCARD partecipa. Queste/i atlete/i verranno inseriti regolarmente nella classifica della gara, ma non potranno godere di rimborsi, bonus e accedere ai montepremi in denaro e/o generici buoni valore.

4. Possono partecipare atlete/i stranieri tesserati  per Società straniera di Atletica Leggera affiliata a IAAF. Per gli atleti comunitari ci vuole l’autorizzazione della propria Federazione o Società; gli atleti extracomunitari oltre all’autorizzazione della propria Federazione dovranno esibire anche il permesso di soggiorno o visto d’ingresso.
N.B. Gli atleti tesserati per la Federazione Estera affiliata alla IAAF che non vengono iscritti dalla propria Federazione o Società Assistente devono sottoscrivere un’autocertificazione che attesti il tesseramento

5. Possessori di RUNCARD o MOUNTAIN E TRAIL RUNCARD italiani e stranieri residenti all’estero. Possono partecipare cittadini italiani e stranieri limitatamente alle persone di età da 20 anni (1999) in poi, non tesserati per una Società affiliata alla FIDAL né per una Società straniera di Atletica Leggera affiliata alla IAAF, né per una Società affiliata (disciplina Atletica Leggera) ad un Ente di Promozione Sportiva convenzionata con la FIDAL in possesso di RUNCARD in corso di validità (data non scaduta) rilasciata direttamente dalla FIDAL ([email protected]).
N.B. La tessera RUNCARD è rinnovabile. Sulla tessera RUNCARD è riportata la scadenza della stessa. Se il giorno della Manifestazione, durante il controllo della tessera, viene rilevato che la stessa è scaduta, l’atleta NON può partecipare, salvo presentazione di ricevuta dell’avvenuto rinnovo online.
La loro partecipazione è comunque subordinata alla presentazione di un certificato medico di idoneità per Atletica Leggera valido in Italia. Possono inoltre presentare un certificato medico emesso nel proprio paese, ma conforme agli esami diagnostici previsti dalla  normativa italiana per poter svolgere attività agonistica, che andrà esibito in originale, lasciandone una copia agli Organizzatori.

Conformemente ai dettami di legge vigenti (D:M: 18/02/1982) coloro che praticano attività sportiva agonistica devono sottoporsi preventivamente e periodicamente al controllo di idoneità specifica allo sport. La normativa italiana richiede che i soggetti interessati devono sottoporsi ai seguenti accertamenti sanitari:
– Visita Medica
– Esame completo delle urine
– Elettrocardiogramma a riposo e dopo sforzo
– Spirografia

Tutte le dichiarazioni e i referti degli esami devono essere autentici o conformi agli originali.

Copia del certificato medico andrà conservata agli atti della Società Organizzatrice di ciascuna manifestazione alla quale l’atleta in possesso di RUNCARD partecipa. Queste/i atlete/i verranno inseriti regolarmente nella classifica della gara, ma non potranno godere di rimborsi, bonus e accedere ai montepremi in denaro e/o generici buoni valore.

I partecipanti alle Manifestazioni possono essere sottoposti a controlli antidoping. Sono altresì soggetti alle disposizioni previste dall’art. 25 delle Norme Fidal, qualora già soggetti a sospensione disciplinare.

NON POSSONO PARTECIPARE (valido per tutte le tipologie di partecipanti)

– Atlete/i tesserate/i per altre FEDERAZIONI (es. Triathlon)

– Atlete/i tesserate/i per Società di Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal CONI ma non convenzionati con la FIDAL, che non abbiano sottoscritto la RUNCARD

– Certificati medici di idoneità agonistica riportanti diciture quali corsa, podismo, marcia, maratona, triathlon, mezza maratona ecc… non sono validi ai fini della partecipazione

– Certificati medici di idoneità agonistica per altri Sport non sono validi per la partecipazione: saranno accettati solamente quelli che riporteranno la dicitura “Atletica Leggera”.

Art. 5 – ISCRIZIONI

Non si accettano iscrizioni telefoniche, via fax e/o per mail.
Non verranno accettate iscrizioni senza il relativo pagamento della quota.

E’ facoltà del C.O. chiudere le iscrizioni al raggiungimento della quota massima prevista. In tal caso le iscrizioni respinte verranno rimborsate.
Qualora un iscritto fosse impossibilitato a partecipare alla gara non verrà rimborsata la quota di partecipazione né sarà possibile utilizzare l’iscrizione per l’anno successivo.
Il passaggio di quota da un concorrente all’altro è possibile entro la data del 30.06.2019. Oltre tale data si applicherà una sovrattassa di Euro 10,00.

QUOTE DI ISCRIZIONE
• fino al 15.06.2019 € 30.00
• fino al 18.07.2019 € 35.00
• dal 19.07.2019 € 40.00 (solo presso l’ufficio gare)

Le iscrizioni on-line chiuderanno giovedì 18 luglio 2019.
MODALITA' DI PAGAMENTO
On-line al link: https://shop.endu.net/edit/47450
Iscrizioni con pagamento a mezzo carta di credito oppure bonifico bancario.

In entrambi i casi è obbligatorio per i possessori di “Runcard” o “Mountain and Trail Runcard” inviare il certificato medico d’idoneità sportiva all’attività agonistica specifico per l’atletica leggera in corso di validità alla data del 20/07/2019.

LA QUOTA D’ISCRIZIONE INCLUDE:
– servizio di cronometraggio professionale con rilevazione elettronica dei passaggi intermedi e finale by OTC Srl;
– assistenza tecnica e sanitaria lungo il percorso;
– 4 ristori + 1 ristoro finale;
– pacco gara (il gadget tecnico della manifestazione è garantito ai primi 1000 iscritti);
– buono pasto a fine gara;
– docce per uomini e donne;
– deposito sacche;
– servizio bus navetta;
– servizio e-mail con informazioni varie;
– assicurazione;
– servizio sicurezza.

Ogni altra spesa è a carico del concorrente.

Art. 6 – CRONOMETRAGGIO

Il servizio di cronometraggio sarà effettuato da OTC Srl (Official Timer MySDAM) con tecnologia basata sull’utilizzo di “chip”. Il mancato o non corretto utilizzo del chip comporterà il non inserimento nella classifica e la non attribuzione del tempo impiegato. Non è ammesso lo scambio di pettorali pena la squalifica.

Art. 7 – RITIRO PETTORALI E PACCO GARA

Le operazioni di ritiro pettorale avverranno presso l’Ufficio Gare c/o Aquagranda Active You in via Rasia:
–     Venerdì 19 luglio 2019: dalle ore 9.00 alle ore 12.30 e dalle ore 14.00 alle ore 19.00
–     Sabato 20 luglio 2019: dalle ore 9.00 alle ore 15.00

Art. 8 – SICUREZZA ED ASSISTENZA MEDICA

Nei punti più significativi individuati dall’organizzazione saranno posizionati i responsabili dello staff medico per il primo soccorso mentre in zona arrivo saranno presenti uno staff di medici. Il personale di primo soccorso è destinato a portare assistenza a tutte le persone in pericolo con mezzi propri dell’organizzazione o tramite organismi convenzionati. I medici ufficiali sono abilitati a sospendere i concorrenti giudicati inadatti a continuare la gara. I soccorritori sono abilitati ad evacuare con tutti i mezzi di loro convenienza i corridori giudicati in pericolo. In caso di necessità, per delle ragioni che siano nell’interesse della persona soccorsa, solo ed esclusivamente a giudizio dell’organizzazione, si farà appello al soccorso ufficiale, che subentrerà nella direzione delle operazioni e metterà in opera tutti i mezzi appropriati, compreso l’elicottero. Le eventuali spese derivanti dall’impiego di questi mezzi eccezionali saranno a carico della persona soccorsa secondo le norme vigenti. Un corridore che fa appello ad un medico o ad un soccorritore si sottomette di fatto alla sua autorità e si impegna a rispettare le sue decisioni.

Art. 9 – CONTROLLI E RISTORI

Il rilevamento dei concorrenti, sia con chip o con spunta manuale è effettuato in vari punti lungo il percorso. Sul sito sarà pubblicata la carta del percorso che identificherà i ristori mentre i punti di controllo saranno posizionati lungo il percorso e la loro localizzazione non sarà comunicata dall’organizzazione. Solo i corridori portatori di pettorale ben visibile hanno accesso ai ristori.

Art. 10 – PENALITA’ E SQUALIFICHE

I controllori sul percorso sono abilitati a controllare il rispetto dell’intero regolamento. Le irregolarità accertate anche a mezzo di immagini video pervenute all’organizzazione dopo la gara, potranno causare squalifiche. La direzione della gara può pronunciare la squalifica di un concorrente, in caso di mancanza grave al regolamento, in particolare di (elenco non esaustivo):
– pettorale portato in modo non conforme
– scambio di pettorale
– mancato passaggio ad un posto di controllo
– utilizzo di un mezzo di trasporto
– doping o rifiuto di sottomettersi ad un controllo anti-doping
– mancata assistenza ad un altro concorrente in caso di difficoltà
– abbandono di proprio materiale lungo il percorso
– mancato rispetto del divieto di farsi accompagnare sul percorso
– abbandono di rifiuti sul percorso
– inquinamento o degrado del luogo
– insulti, maleducazione o minacce contro i membri dell’organizzazione o dei volontari
– rifiuto a farsi esaminare da un medico dell’organizzazione in qualunque momento della gara
I tesserati FIDAL dovranno inoltre indossare la divisa sociale della propria associazione di appartenenza pena la squalifica.

Art. 11 – RECLAMI

Eventuali reclami andranno presentati entro 30 minuti dall’esposizione delle classifiche:
– In prima istanza: verbalmente al giudice d’arrivo.
– In seconda istanza: per iscritto al giudice d’appello accompagnati dalla tassa reclamo di € 100,00 restituibile in caso di accoglimento dello stesso.

Art. 12 – MODIFICHE DEL PERCORSO O ANNULLAMENTO DELLA CORSA

L’organizzazione si riserva il diritto di modificare in ogni momento il percorso o l’ubicazione dei punti di soccorso e di ristoro, senza preavviso. In caso di condizioni meteorologiche avverse e tali da mettere a rischio la sicurezza dei concorrenti, la partenza potrà essere posticipata o annullata, il percorso modificato e/o ridotto, oppure la corsa potrà essere fermata in qualsiasi punto del tracciato. La sospensione o l’annullamento della corsa non daranno diritto ai concorrenti ad alcun rimborso della quota di iscrizione.

Partenza/Arrivo: Ore 16.00 presso Aquagranda (via Rasia).Ci saranno due gruppi di partenza:
1° gruppo: partecipanti alla gara Stralivigno Trail
2° gruppo: iscritti alla Staffetta. 

Tempo massimo: 4 ore.

 
Art. 13 – ASSICURAZIONE E RESPONSABILITA’

Il C.O. della Stralivigno declina ogni e qualsiasi responsabilità per incidenti e danni ad atleti, terze persone e cose, prima, durante e dopo la manifestazione. Per quanto non contemplato nel presente regolamento vigono il regolamento tecnico della FIDAL, le disposizioni della I.A.A.F. e le norme di legge in vigore. La competizione è coperta da assicurazione RCT. Con l’iscrizione ogni atleta dichiara di essere in possesso dei requisiti di partecipazione e di accettare le condizioni della gara. Non è consentito l’accompagnamento degli atleti in gara. La partecipazione è a proprio rischio.
L’organizzazione si riserva il diritto di modificare il presente regolamento in ogni momento dopo averlo comunicato alla Fidal ed averne ottenuto l’approvazione.
Con la firma della scheda di iscrizione l’atleta dichiara di conoscere e accettare il regolamento della Stralivigno pubblicato integralmente sul sito stralivigno.it e di conoscere i regolamenti FIDAL. Dichiara inoltre espressamente, sotto la propria responsabilità, non solo di aver dichiarato la verità ma di esonerare gli organizzatori, la FIDAL, gli sponsor e le Amministrazioni Pubbliche da ogni responsabilità, sia civile che penale, per danni a persone e/o cose da lui causati o a lui derivati.
Informativa Art. 13 DLGS 196/2003 – Tutela della privacy.

Art. 14 – DIRITTI ALL’IMMAGINE E PRIVACY

Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi dei diritti all’immagine durante la prova così come rinuncia a qualsiasi ricorso contro l’organizzazione ed i suoi partner abilitati, per l’utilizzo fatto della sua immagine. Ogni partecipante autorizza l’organizzatore ad utilizzare le immagini per la promozione dell’evento su tutti i media nazionali e internazionali.
Contestualmente all’iscrizione il partecipante accetta l’inoltro dei suoi dati personali a terzi a scopo di elaborazione dati ai sensi della legge sulla tutela dei dati personali n. D.LGS 196/2003.

Art. 15 – CLASSIFICHE E PREMI

La premiazione verrà effettuata al termine della prova presso Plaza Placheda (Via Saroch, 1098) alle ore 20.00 circa.
Verranno inseriti in classifica i soli concorrenti che raggiungeranno il traguardo c/o Aquagranda e che si faranno registrare all’arrivo. Verranno premiati i primi 10 atleti uomini e le prime 10 atlete donne. Non verrà distribuito nessun premio in denaro ma premi in natura.

L’organizzazione si riserva il diritto di modificare il presente regolamento in ogni momento dopo averlo comunicato alla Fidal ed averne ottenuto l’approvazione.

Scroll to top